In vacanza con lo scambio di casa


   Anche se la crisi è nera e gli stipendi si sono ridotti, gli italiani non vogliono rinunciare ai viaggi e alle vacanze. Certo, di questi tempi non è facile partire, specie se si ha una famiglia e figli al seguito. Ecco perché va di moda lo scambio di case per vacanze e sul web fioccano le agenzie che lo propongono. Ma in cosa consiste questo modo alternativo di andare in vacanza?

   Comincerò col dirvi che non occorre necessariamente che la vostra casa sia di proprietà, poiché è possibile scambiare anche un appartamento in affitto.
 Infatti questa formula di vacanza non prevede uno scambio di denaro e pertanto in questo caso si può parlare di “ospitalità”. 
 Così come non è necessario possedere per forza una bella casa, che sia all'altezza degli ospiti, poiché costoro come noi, sono alla ricerca di un letto comodo per dormire e di una casa accogliente, dove potersi muovere e preparare i pasti. Il resto della giornata lo trascorreranno in giro per la città, a scattare foto e a visitare i monumenti. 

  Eviterete così di dover andare alla ricerca di un hotel, perché vi basterà mettere a disposizione la vostra casa e sceglierne una nel luogo dove desiderate trascorrere le vostre prossime vacanze.
   Si potrà fare a meno anche di noleggiare un’auto, perché oltre che pensare di scambiare la propria casa, si potrà fare altrettanto con l’auto di famiglia.

   Lo scambio di case potrà riguardare sia un lungo periodo di tempo che un solo week end e potrà essere  fatto in qualsiasi stagione dell’anno. A tutto penserà una delle tante agenzie presenti sul web alla quale occorre iscriversi. Dopo il pagamento di una quota d’iscrizione (mensile, annuale o per tutta la vita) si potrà accedere ai servizi che queste propongono, e consultare le proposte in corso di scambio case.
   All'interno di un apposito database del portale sarà possibile inserirvi le foto e la descrizione della vostra casa e, tramite lo stesso sito, potrete mettervi in contatto con coloro che sono interessati allo scambio. I testi delle descrizioni con i dettagli dello scambio saranno tradotti in più lingue per risultare comprensibili anche agli stranieri.
   A quel punto non vi resterà che andare alla ricerca dei vostri potenziali partner di scambio e passare a scambiarvi le foto e, se preferite, anche il video della casa. 
  A volte è possibile anche procedere con una sorta di visite “pre-scambio”, durante le quali si potrà prendere visione dei luoghi di presenza e cominciare a stringere amicizia con il partner di scambio. I primi contatti con costoro potranno avvenire con uno scambio di email, per dare una descrizione della propria casa, della città in cui si risiede e di tutto ciò che c’è di bello da vedere ed interessante da visitare.
   In questo scambio di informazioni si dovrà essere molto precisi, perché più ne darete sulle vostre esigenze meglio sarà per voi e per colui il quale sceglierà di soggiornare nella vostra casa. Pertanto se, ad esempio, preferite che a casa vostra non si debba fumare o che non devono essere invitate persone estranee, meglio comunicarlo in anticipo.


   
   Ricordatevi di fare spazio negli armadi per accogliere gli abiti degli ospiti, di acquistare detersivi, saponi e carta igienica, di sistemare la biancheria pulita, e di tutto ciò che riteniate necessario per fare trascorrere ai vostri ospiti una piacevole vacanza.
    Una volta presi i contatti e stabilita la data di soggiorno e la casa dove andare a trascorrere le vacanze, si passerà alla stipula di un accordo scritto, che entrambi le parti dovranno sottoscrivere e rispettare. 
    E a voi non resterà che acquistare il biglietto d’aereo, preparare le valigie e... partire!

    Non mi rimane che segnalarvi un paio di agenzie di scambio di case presenti sul web. Ed in particolare Home For Exchange.com e ScambioCasa.com che, con le sue oltre 40 mila schede di case sparsi in 147 Paesi, è l’organizzazione con più soci al mondo.